Archivi del mese: marzo 2007

Disegnare la MONA LISA con MS Paint!


Spot Budweiser


NASA conferma Tempesta Solare nel 2012

Ricercatori confermano che la tempesta solare in arrivo sarà la più intensa degli ultimi 50 anni. La previsione è stata annunciata dal team leader Mausumi Dikpati del National Center for Atmospheric Research (NCAR). Sarà del 30-50% più forte dell ultimo cliclo (1958).

Alcuni fanno notare una strana coincidenza con il calendario Maya
21/12/2012 – Dicembre 21, 2012 (13.0.0.0.0 nel calendario Maya)

dettagli su solar storm qui
dettagli sulla strana coincidenza qui


Pigia il tasto sbagliato e cancella 38 miliardi

Un programmatore distrugge per errore i dati di un fondo finanziario

WASHINGTON – Un momento di distrazione, fatale: ha premuto un tasto sbagliato. Un programmatore di computer ha cancellato per errore tutte le informazioni su un fondo da 38 miliardi di dollari che lo stato dell’Alaska doveva distribuire tra i suoi cittadini. Lo stesso tecnico pasticcione aveva distrutto anche le informazioni contenute sulla memoria di riserva. Quando le autorità sono andate a cercare il terzo sistema di conservazione dei dati, basato su nastro, si sono accorte che le informazioni erano non utilizzabili per un difetto tecnico di natura diversa.


Vodafone e servizi vocali

In rete circola questa mail, vi prego di controllare.
ahi ahi ahi ahi
 

Ecco come Vodafone “recupera” i costi di ricarica, dopo che il decreto Bersani del Governo li ha eliminati.

Dal 6 marzo 2007 Vodafone ha introdotto due nuove “funzionalità” ricezione SMS vocale e notifica ricezione vocale, una sorta di segreteria telefonica (al costo di 0,29 Euro a chiamata) attivato automaticamente a tutti coloro che non usano la segreteria telefonica (99% degli utenti).

Quando chiamerete un/a vostro/a amico/a e il telefono è spento sentirete
una voce che vi dirotterà al nuovo servizio. Per disabilitare questa funzione è
necessario:

  • essere registrati al sito www.vodafone.it oppure www.190.it
  • effettuare l’accesso al proprio account
  • Cliccare su “190 fai da te”, poi sul menu di sinistra la voce “Servizi e Promozioni”
  • Cercate nell’elenco dei servizi le voci “Ricezione SMS vocale” e “Notifica Ricezione Vocale” (solitamente è nella seconda pagina)
  • Cliccate sul pulsante “Disattiva” nel rettangolo i ciascun servizio da disabilitare si aprirà la pagina di conferma. Cliccate sulla voce minuscola in basso con scritto “Clicca qui per confermare l’operazione”
  • Eseguite lo stesso procedimento per entrambi i servizi


Da questo momento chi vi chiamerà a cellulare spento non pagherà più i 29centesimi per questo servizio che nessuno ha richiesto!!

Se lo facciamo tutti riusciremo a non incappare in questo ennesimo tranello rivolto ai consumatori.


Napoli & Wi-Max

Telecom Italia coprirà Napoli con wi-max (wireless network) gratis!

Dal comunicato stampa 12 marzo 2007:

“Telecom Italia entro il 2008 coprirà tutta la città di Napoli con la tecnologia Wi-Max. L’accesso alla rete sarà illimitato e totalmente gratuito per tutti: per usufruire del servizio è solo necessaria la registrazione coi propri dati anagrafici, in seguito alla quale sarà rilasciato un codice personale di accesso.

L’iniziativa fa parte del “Progetto Italia” voluto da Telecom Italia ed è stata decisa per promuovere e valorizzare l’immagine del Gruppo nei confronti della Comunità, di Istituzioni, società, Enti pubblici e privati, oltre che dei singoli cittadini italiani, contribuendo alla crescita culturale e sociale del nostro Paese. Sul portale di accesso saranno pubblicizzati dei servizi multimediali innovativi”.


Quando il sistema peer to peer si trasferisce all’economia

Interessante notizia di una nuova forma di intermediazione finanziaria che vede il sistema di scambio dati tipico dell’informatica trasferito al settore del credito.

Sarà questa la vera new economy? forse no, ma speriamo che arrivi presto anche in Italia dove l’accesso al credito è un grande problema per molti imprenditori.

SISTEMA DI PRESTITO SOCIALE – La rivoluzione passa attraverso Internet, si chiama «prestito peer to peer» e viene dall’Inghilterra: Zopa è un sito, di una società occorre dire regolarmente iscritta al registro britannico delle società finanziarie, in cui i risparmiatori che hanno capitali da investire possono prestarli senza troppi problemi a chi ne ha bisogno, tagliando fuori, almeno in parte, l’ordinaria attività di intermediazione, con il vantaggio di tassi d’interessi migliori rispetto alle medie di mercato, sia per chi presta sia per chi riceve.

leggi qui [corriere.it]

Home Page Zopa qui [zopa.com]