Addio Silicio, Benvenuto Afnio?

La rivoluzione informatica della seconda metà del secolo scorso è stata basata sul silicio, materiale principale per la costruzione dei transistor prima e dei microchip poi.

Anche la zona San Jose (California, USA), sede delle principali aziende protagoniste della rivoluzione, ha assunto il nome di Silicon Valley, in onore dell’elemento chimico n°14.

Nel nuovo millennio, tuttavia, le cose sono destinate a cambiare, e il silicio sta per lasciare il posto a nuovi materiali.

Intel è all’avanguardia nella sperimentazione di nuovi composti per la costruzione dei microprocessori e ha recentemente annunciato lo sviluppo dei primi prototipi funzionanti (ma funzionanti davvero, in calcolatori su cui girano i priciapli sistemi operativi, tra cui Mac OS X) di processori silicon-free.

Il silicio è stato sostituito dall’afnio, numero atomico 72, e Intel promette faville. Transistor grandi la metà, un taglio del 30% nel consumo energetico, almeno il 20% in più di prestazioni.
Entro la fine di quest’anno i chip all’afnio saranno pronti per la commercializzazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: